Get Adobe Flash player
Home Casa dei bambini

Scuola materna "Casa dei bambini"

LA "CASA DEI BAMBINI" sito web

La "Casa dei bambini" è una scuola dell'infanzia paritaria cattolica non statale aperta ai bambini dai tre ai sei anni. È diretta e gestita direttamente dalla Parrocchia e si avvale della collaborazione di insegnanti e personale laico. Viene amministrata dal Parroco della Sacra Famiglia in Ferrara.

La finalità primaria della scuola, condivisa dalle famiglie è educare i piccoli nella globalità della loro persona, mediante la cultura pervasa di valori cristiani, nel rispetto dei diritti dell'uomo e del fanciullo.

Gli obiettivi specifici sono:

1° Aiutare i bambini ad entrare in relazione costruttiva con i coetanei;

2° guidarlo gradualmente alla gioia dell'agire e dell'autonomia operativa;

3° avviarlo alla scoperta e alla conoscenza (come conquista) del mondo che lo circonda.

La comunità educante assume e promuove i valori evangelici predisponendo esperienze diverse al fine di educare persone capaci di relazione e di complementarietà con l'altro e di formarle nella e per la società. 

CENNI STORICI

La "Casa dei Bambini" è storia per volontà di Adriano Benvenuti Parroco, nel 1952-53 e inaugurata nel dicembre 1956 con l'arrivo delle Suore Domenicane B.I. nella parrocchia della S. Famiglia.

La scuola è nata come risposta ai bisogni culturali, educativi e religiosi dei più piccoli. L'ispirazione di Mons. Benvenuti è stata concretizzata dalle Suore Domenicane della B.I. impegnate, per il loro specifico carisma, a rispondere delle esigenze formative della famiglia, della gioventù nell'ambito della società pluralista.

Le Suore hanno imparato il loro servizio educativo sulla metodologia didattica di Maria Montessori ideata da lei stessa all'inizio del '900.    

CONTESTO SOCIALE

La "Casa dei Bambini" a carattere parrocchiale si avvicina ad altre diverse proposte formative e strutture educative del territorio, ma si contraddistingue per il metodo. Aderisce alla FISM (Federazione Italiana Scuole Materne) di Ferrara-Comacchio e valorizza le possibilità di arricchimento che l'associazione e altre scuole offrono a beneficio di tutti. La "Casa dei Bambini" percepisce un modesto finanziamento statale e pertanto deve reggersi quasi esclusivamente con il contributo delle famiglie.

CONTESTO ECCLESIALE

La "Casa dei Bambini" è scuola della parrocchia S. Famiglia di Ferrara. I bambini provengono anche da altre parrocchie. La scuola dell'infanzia si propone di mantenere vive nei genitori le domande di "significato" collegate alla fede.

 

CONTESTO FAMIGLIARE

La "Casa dei Bambini" impegna il personale nel servizio educativo dei bambini dai 3 ai 6 anni.

Numerosi genitori sono operai, insegnanti, impiegati, professionisti che svolgono le loro attività fuori città e con orari non corrispondenti a quelli della scuola.

La "Casa dei Bambini" si affianca a queste famiglie che comprendono il valore dell' educazione e vogliono garantire ai loro figli un luogo di vita serena e carico di valori umani.

 

FINALITÀ EDUCATIVE

Nel tempo le Suore Domenicane B.I. nella "Casa dei bambini" hanno adottato il metodo Montessori le cui finalità educative si armonizzano con quelle della scuola cattolica.

Il centro è il fine del processo educativo è il bambino riconosciuto come persona libera, autonoma e ricca di potenzialità creative specifiche          

da realizzare. La "Casa dei Bambini" si propone, per tanto, di:

• Riconoscere il bambino come persona, costruttore della personale identità e cultura, capace di dare senso alla propria esperienza;

• Organizzare l'azione educativa in risposta all'esigenza specifica di attività del bambino;

• Osservare sistematicamente il bambino al fine di predisporgli adeguate disposizioni dinamiche all'attività;

• mantenere la "Casa dei Bambini":

*un ambiente di vita del bambino.

*luogo di arricchimento personale

*termine di confronto esperenziale.

*opportunità per l'autonomia intellettuale e sociale.

*contesto di apprendimento che diversifica quello famigliare.

• Garantire un effettiva uguaglianza liberata da condizionamenti sociali, economici e ambientali;

• Essere scuola libera, oltre che autonoma, cattolica, in quanto vuole rendere effettivo il diritto di tutti e di ciascuno alla libertà di educazione, attivando nel contempo il dovere di solidarietà nella costruzione della convivenza civile.

 

FINALITÀ DIDATTICHE

Nella "Casa dei Bambini" viene posta una particolare cura dell'ambiente perché si presenti ordinato, educativo, propositivo: invito e richiamo ad operare.

La Comunità Educante si impegna a sostenere la conquista di autocontrollo e di autonomia operativa adeguata alla maturità dei bambini.

Offre correttezza scientifica, disponibilità e acutezza nell'osservazione, presentando il materiale didattico con amore nel rispetto dei ritmi di apprendimento dei singoli.

L'intervento dell'Insegnante montessoriano è disciplinato, breve, preciso e mirato a rinforzare l'attenzione del bambino (M.Montessori: alla scoperta del bambino, p.20).

La Comunità Educante cerca di "superare il metodo" per guardare al bambino con la sua specifica personalità e guidarlo alle scoperte del mondo rendendolo capace di acquisire, gradualmente, identità, autonomia e competenza (Orientamenti, n. 1,§2).

La Scuola Materna ha aperto una terza sezione per venire incontro alle esigenze delle famiglie.

Invitiamo i parrocchiani a segnalare alle famiglie la disponibilità della Scuola Materna a nuove iscrizioni.

Dall'anno scolastico 2010-2011 le Suore domenicane della Beata Imelda non sono più presenti nella scuola materna, ma la loro eredità è stata raccolta appieno dalle valenti collaboratrici che con loro hanno lavorato tanti anni.

La Scuola Materna ha aperto una terza sezione per venire incontro alle esigenze delle famiglie.
Invitiamo i parrocchiani a segnalare alle famiglie la disponibilità della Scuola Materna a nuove iscrizioni.
Dall'anno scolastico 2010-2011 le Suore domenicane della Beata Imelda non sono più presenti nella scuola materna, ma la loro eredità è stata raccolta appieno dalle valenti collaboratrici che con loro hanno lavorato tanti anni.