Get Adobe Flash player

Santa Messa in Piazza Pietro Lana

“NUOVE STRADE PER UNA CHIESA CHE INCONTRA”

La S. Messa celebrata in via P. Lana domenica scorsa

Domenica scorsa, 23 settembre, il parco che unisce le vie Barlaam e Camillo Mazza, si è animato fin dalle prime ore del mattino per ospitare un evento molto particolare: una S. Messa all’aperto.

Il quartiere si è così svegliato molto presto al suono delle voci dei tanti abi-tanti della zona che si sono resi disponibili per l’allestimento di una chiesa a cielo aperto. L’aria frizzante del mattino, l’operosità vivace e i tanti volti sor-ridenti, hanno contribuito a creare un clima festoso, allegro e pieno di vita.
Il parco si è popolato gradualmente: dai tanti portoni, piccoli gruppi di per-sone hanno lasciato le loro abitazioni per partecipare alla celebrazione in reli-gioso silenzio, interrotto dalle calde parole di don Mauro, dalle preghiere e dai canti liturgici, che si sono sollevati in aria con la stessa leggerezza dell’in-censo mescolato ai profumi domenicali e familiari delle case che fanno da contorno al parco. Questo è stato “il buon profumo di Cristo” che ha rag-giunto i malati e gli anziani affacciati alle finestre.
Significativa è stata la partecipazione, forte la risposta umana all’iniziativa che ha visto coinvolti la comunità parrocchiale e gli abitanti del quartiere. La Pa-rola di Dio ha scaldato e smosso più di qualche cuore; infatti, una lunga fila di persone si è formata nei pressi di un grande abete dove è stato collocato il confessionale di don Evaristo.
Questa domenica è stata per tutti motivo di ringraziamento con la presenza dei bambini del catechismo, dei bambini battezzati negli ultimi anni e delle coppie, che hanno rinnovato le promesse matrimoniali.
Il parco era gremito di famiglie con bambini tanto che non sono state suffi-cienti le oltre 300 sedie preparate. Molti, infatti, sono rimasti in piedi, mentre altri hanno preferito sedersi sul prato.
Simpatica è stata l’iniziativa di un gruppo di persone che hanno comperato le pizzette per il buffet con i soldi vinti durante il burraco condominiale.
Fanno, invece, riflettere le testimonianze raccolte al termine della S. Messa, durante il momento conviviale, le quali hanno sottolineato l’importanza del gesto “di ascita” della parrocchia e della visita di Gesù tra le case. Qualcuno si è sentito toccato nel cuore; qualcun altro si è sentito coinvolto per lo spiri-to di condivisione, confessando con stupore di aver provato un certo incan-to per il forte senso di comunità manifestato.
È stata senza dubbio una domenica particolare, tanto desiderata dalla comu-nità, soprattutto per dare inizio a una nuova fase di missione permanente con la certezza che il seme del vangelo possa far germogliare la Chiesa di domani.
Il Gruppo Liturgico della Parrocchia